logo VolLei logo Argentario logo Trentino Energie
Serie B2

A Padova un match da affrontare senza concedersi distrazioni

Riassaporato per un attimo, giusto il tempo di vincere l’ultimo derby della stagione contro l’Ata, il sapore della sfida casalinga, la Trentino Energie è pronta ad affrontare le ultime due trasferte in calendario, quella di domani sul campo dell’Olympia Padova e quella di sabato 15 aprile in casa dell’Arzignano. Due match insidiosi, il primo perché l’Anticoforno è ancora impegnato nella lotta per la salvezza, il secondo perché le vicentine hanno un buon organico.

Nel match giocato a Cognola il 3 dicembre l’Argentario dovette soffrire nel primo set, vinto ai vantaggi, ma poi si impose facilmente nel secondo e nel terzo. A fare la differenza furono i muri (7-2) e gli errori su azione (6-17). Da allora l’Olympia ha cambiato allenatore, dato che il 20 febbraio, dopo la rapida sconfitta sul campo dell’Arzignano, Davide Cavinato ha dato le dimissioni, passando il testimone a Costantino Turato. Si trattò della nona sconfitta in dieci partite (unica vittoria il 3-0 al C9), dopo la quale le padovane hanno continuato a vincere in casa (contro Torri, Team Volley e San Vito) e a perdere in trasferta (contro Peschiera e Marzola, team comunque fuori portata). Il colpo più importante è stato senza dubbio la vittoria dell’ultimo turno ai danni del San Vito, un 3-0 che porta la firma di Turato (17 punti), Cocco (13) e Quareni (12).

L’Argentario, che è temporaneamente riuscito a mettersi alle spalle il Bassano, ha bisogno dei tre punti mantenere la posizione e per non perdere di vista il Marzola, che giocherà in casa contro l’Orgiano, ma deve prepararsi ad un match diverso da quello del girone di andata. La squadra è al completo, ma andrà a Padova con un organico ridotto all’osso, dato che molte ragazze saranno impegnate con la formazione di serie C, impegnata a Sopramonte.
L’Olympia di solito gioca con Roberta Canola in regia, Camilla Cocco opposta, Elena Turato e Beatrice Marcato schiacciatrici, Sofia Benetti ed una fra Federica Quareni ed Elisa Matta al centro, Silvia Cavalera e Luna Belsanti liberi. La partita si giocherà domani (sabato) a partire dalle ore 18 alla palestra dell’Istituto Duca degli Abruzzi di Padova e sarà diretta dai bolzanini Diego Pezzi e Mirco Crivellaro.

Il cammino dell’Olympia Padova

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.