logo VolLei logo Argentario logo Trentino Energie
Settore Giovanile

È la Liu Jo ad infrangere i sogni dell’Argentario

Si ferma ai gironi la corsa dell’Argentario Progetto VolLei alle finali nazionali femminili under 18 a Bormio. Due vittorie e una sconfitta (3-0, 3-0, 1-3). Questo il bilancio che ha negato, per poco, alle ragazze di Maurizio Moretti il passaggio del turno. La manifestazione, che terminerà sabato 17 giugno, permette infatti solo alle prime classificate dei rispettivi gironi di accedere alla fase finale.
Le trentine erano state inserite nel ostico girone D con la Liu Jo Nordmeccanica Modena, la Nuova Pallavolo Campobasso e la Enercom Paviceramica Crema. La prima partita ha contrapposto le argentelle al Campobasso, piegato 3-0. Una partita mai in discussione, nella quale netta è stata la superiorità delle ragazze di Maurizio Moretti, confermata soprattutto dai primi due parziali: 25-9, 25-10.
Il secondo match, giocato mercoledì, ha messo di fronte a Dorigatti e compagne la Enercom Paviceramica Crema, terza classificata nel torneo regionale della Lombardia. Anche in questo caso il risultato di 3-0 ha certificato la qualità delle giovani trentine, che, messe in difficoltà soltanto nel primo set, hanno saputo piegare una formazione molto forte e ben disposta in campo. Le avversarie, che con questa partita hanno detto matematicamente addio alla manifestazione, hanno poi piegato nel pomeriggio, con un sussulto d’orgoglio, la Nuova Pallavolo Campobasso.
La terza gara, giocata il pomeriggio, è quella che ha regalato più emozioni. Le compagini, arrivate al match a pari punti, hanno dato vita a una partita intensa che ha premiato 3-1 le modenesi, brave a capitalizzare i piccoli errori delle trentine. Le ragazze di Maurizio Moretti, che hanno portato a casa il primo set con ampio merito (25-22), si sono fatte sorprendere dalla reazione delle avversarie, che hanno capovolto il match. La seconda frazione (21-25) ha dato il la alla rimonta delle modenesi, che, raggiunta la parità, hanno portato a casa anche le frazioni successive (19-25, 16-25).
Nonostante la mancata qualificazione alla fase finale, il torneo ha permesso alle giovani trentine di accumulare esperienza e affrontare giocatrici di livello nazionale. Proprio per questo motivo Maurizio Moretti può ritenersi soddisfatto. «Rimane il rammarico – spiega l’allenatore – di non aver superato il girone, ma siamo consapevoli di aver sfoggiato delle buone prestazioni. A queste finali si aggiungono quelle dell’under 16, ed è ben sottolinearlo, perché non è poca cosa».
Peccato che la squadra non abbia concretizzato il bel gioco con il passaggio del turno. «Sicuramente – prosegue il coach – abbiamo mostrato ottime cose, al di là della mancata qualificazione. Si tratta di un’esperienza straordinaria che contribuirà alla crescita di molte ragazze. Una piccola tappa di un percorso molto lungo».
Da evidenziare sono le prestazioni di Giulia Bonafini, Giulia Cardoni, Margherita Dorigatti e Alessia Tonina, che in questo torneo hanno mostrato tutte le loro qualità.La pausa estiva permet terà ora a tutte le ragazze di riposare e presentarsi in forma per la nuova stagione che, se giocata con la stessa intensità, regalerà ancora molte soddisfazioni in B1.

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.