Splendida affermazione in quel di Pordenone dell’under 18 di Argentario Progetto VolLei che si impone nella finale proprio contro le padrone di casa dell’A.P.C. Chions. La vittoria nel prestigioso torneo internazionale under 19 torna nelle mani dell’Argentario, esattamente dopo dieci anni!

16 le squadre partecipanti suddivise in quattro gironi: quello che riguarda le nostre ragazze è il girone B composto dall’A.P.C. Chions, dalla nazionale croata, dal Lokomotiv Sofia della Bulgaria ed ovviamente da Argentario Progetto VolLei.

Sabato 4 aprile le nostre Argentelle incontrano subito la squadra locale dell’A.P.C. Chions perdendo per 2-1 (24-26, 25-20, 25-15); poi è la volta della nazionale pre-juniores della Croazia che viene sconfitta nettamente per 3-0 (25-18, 25-12, 25-15); infine nel tardo pomeriggio tocca alla squadra bulgara Lokomotiv di Sofia, sulla quale le nostre atlete riescono ad imporsi per 2-1 (25-16, 21-25, 25-19). Alla fine della prima giornata quindi le nostre ragazze chiudono il loro girone al secondo posto con 6 punti, dietro a Chions con 8.

Domenica 5 aprile, giorno di Pasqua, si comincia subito con gli scontri diretti: al mattino quarto di finale contro la nazionale della Slovenia, prima del suo girone: vittoria per 3-1 (25-21, 25-22, 22-25, 25-22); nel tardo pomeriggio è quindi semifinale contro le americane del Northern Lights, che il giorno prima erano state vincitrici del loro girone e che in mattinata avevano avuto ragione della squadra tedesca dell’Hessen, americane con le quali Argentario Progetto VolLei aveva un conticino in sospeso visto che due anni fa si era dovuto arrendere proprio alla formazione statunitense nella finalissima dello stesso torneo. Non ci pensano due volte le Argentelle che giocano con determinazione e ottengono una splendida vittoria per 3-0 (27-25, 25-21, 27-25), risultato che vale il pass per la partita che mette in palio il gradino più alto del podio e che sfortuna e fortuna vogliono sia proprio contro… contro l’A.P.C. Chions!

Lievore Federica - Progetto VolLei

Rivincita doveva essere nel giorno di Pasquetta e rivincita è stata. Dopo aver perso il primo set 23-25, giocato con troppa tensione e tanti errori gratuiti, ed essere state sotto di ben sette punti nella parte centrale del secondo set (12-19), scatta qualcosa nelle nostre Argentelle che, grazie ad uno splendido turno al servizio di Ulrike Bridi (chiuderà il match con 7 punti personali di cui ben 4 in battuta), tentano la rimonta senza mai abbattersi e riuscendo, dopo un bel punto a punto finale, a portarsi a casa il secondo parziale con il punteggio di 25-23. Il tifo per le avversarie, complice il “fattore casa”, si fa sempre sentire forte, ma le nostre ragazze sono ormai prese dall’entusiasmo, sempre più consapevoli che la partita è decisamente alla loro portata e non vogliono farsi sfuggire questa occasione: terzo e quarto set sono praticamente senza storia! Le Argentelle sono sempre avanti macinando vantaggio dopo ogni punto e dopo ogni muro di Federica Lievore (che concluderà il match con ben 10 muri a referto su un totale di 14 punti personali) e concludono abbastanza agevolmente per 25-20. Quello che poteva sembrare un piccolo momento di smarrimento nella parte finale del set precedente dà un po’ di fiducia alle avversarie. Ed è così che il quarto parziale comincia con un perfetto equilibrio, ma la determinazione delle nostre ragazze non è svanita: Vattovaz (11 punti personali) e compagne ricevono, schiacciano (27 i punti firmati Mazzon in questo fondamentale, di cui 18 di Giorgia, top scorer della finale con 23 punti, e 9 quelli della gemella Alessia, a referto con 14 punti totali), murano e difendono e vanno a chiudere senza discussioni questo parziale per 25-21 aggiudicandosi così il gradino più alto del podio.

Mazzon Giorgia - Progetto VolLei

Onore alle dodici giovanissime ragazze dirette in panchina da Kostas Papadopoulos e Federico Iaquinto: Nina Vattovaz e Francesca Michieletto (entrambe del ’97), Ulrike Bridi, Federica Lievore, Alessia e Giorgia Mazzon, Cristina Pegoretti (tutte del ’98), Karin Barbazeni ed Elisa Vivoli (coppia del ’99) e le piccole Giulia Bonafini, Margherita Dorigatti e Alessia Tonina (trio del 2000).

Durante la telecronaca in streaming, è stato intervistato Maurizio Moretti, presente allo stesso torneo con la sua under 18 targata Team 80 Gabicce. Tra l’altro, ha affermato di sentire un po’ anche sua questa finale in quanto co-fondatore di Progetto VolLei e perché due anni fa era lui in panchina assieme a Federico Iaquinto nella finale contro le americane! Ha ribadito la sua soddisfazione nel vedere come Progetto VolLei, insieme alla società Argentario del grande presidente Giuseppe Di Pietro, presente anche oggi a fianco delle sue ragazze, continui a lavorare ottimamente nel giovanile e ha ricordato che in questa stagione ben quattro ragazze uscite dal Progetto hanno giocato nel campionato nazionale di A2!

Ma Argentario Progetto VolLei deve fare spazio nella sua bacheca ad ulteriori premi: grande soddisfazione infatti nel sentir pronunciare nel Palasport di Pordenone il nome di Cristina Pegoretti come miglior libero e quello di Francesca Michieletto (autrice di 14 punti) in qualità di miglior giocatrice del torneo, che anche nella finale non si è smentita ricoprendo il ruolo di trascinatrice della squadra!

Bravissime ragazze, siamo sempre tutti orgogliosi di voi!
E adesso però si torna subito in palestra, di nuovo al lavoro, per assicurarsi il primo obiettivo stagionale dell’under 18 e cioè la “matematica” certezza di andare alle finali nazionali in programma a Crotone nel mese di giugno: la squadra di Argentario Progetto VolLei è infatti prima con sette punti di vantaggio sulla seconda in classifica, quando mancano ancora quattro incontri alla conclusione del campionato.